CEDIS INFORMA – Settembre 2020

Gentili Socie e cari Soci,
desidero anzitutto ringraziare tutti coloro i quali, in occasione dell’ultima Assemblea, hanno affrontato l’incombenza di compilare le deleghe e le intenzioni di voto che hanno poi personalmente consegnato agli uffici del CEDIS. Questi Soci hanno partecipato a un importantissimo momento della vita del nostro Consorzio esprimendo il loro voto e scegliendo gli Amministratori.
Voglio in particolare ringraziare quei Soci che hanno rinnovato la fiducia a me e al Consiglio Direttivo uscente. Il Consiglio è stato confermato in blocco con un unico cambiamento: è uscito per sua volontà Michele Grassi che ringrazio per l’impegno profuso in questi anni, e è entrato Giulio Mezzi al quale porgo un caloroso benvenuto. La conferma del Consiglio Direttivo uscente con una percentuale di voti molto alta significa l’approvazione della linea sin qui seguita che ha portato a una drastica riduzione del debito e a una forte crescita del patrimonio netto del Consorzio, il tutto accompagnato da un elevato ritorno ai Soci e al territorio, sotto forma di sconti permanenti, sconti aggiuntivi, ristorni, accise risparmiate, omaggi vari, sostegno alle associazioni di volontariato, borse di studio etc.
Continueremo quindi su questa strada che si può sintetizzare con le linee seguenti:

  • Aumento della produzione di energia elettrica, è fondamentale per il futuro del CEDIS. Lo stiamo attuando promuovendo la costruzione di nuovi impianti e cercando di acquistare quelli disponibili sul mercato.
  • Miglioramento continuo di tutti i comparti nei quali si articola l’attività del Consorzio, in particolare della distribuzione elettrica e delle Telecomunicazioni. Per queste ultime cerchiamo di allargare il nostro perimetro di attività.
  • Mantenimento di un elevato ritorno ai Soci e al territorio. Siamo arrivati a valori complessivi molto superiori a quelli di 10 anni fa e cercheremo ancora di aumentarli.
  • Maggiore coinvolgimento dei Soci nella vita del Consorzio.
Articolo precedente
Distribuzione Vino di San Lorenzo
Articolo successivo
Rubrica Telefonica CEDIS

Archivio News

Menu